MASSIMO CAVALLARI

Classe ’73, dopo aver studiato Pianoforte, Jazz e Composizione al conservatorio “Venezze” di Rovigo, si dedica alla musica moderna.

Nel ’91 inizia ad esebirsi nei primi locali con formazioni blues/rock e nel ’94 intraprende un lungo percorso con i 45° Parallelo che lo terrà impegnato fino al 2000, lavorando in gran parte dei locali più rinomati per la musica dal vivo nel nord Italia. Sono di questo periodo le collaborazioni con Iskra Menarini (corista di Lucio Dalla) e Tullio De Piscopo (assieme al quale ha registrato Oblivion di Astor Piazzolla nella versione di Anthony B.). Nei 5 anni successivi suona con diverse formazioni dell’area di Vicenza, Verona e Venezia spaziando tra pop, rock, funk e dance e lavorando tra gli altri con Jerry Calà, Mandi Mandi (Marco Milano), Neja e i Los Locos.

Dal 2005 suona con la Diapasonband, confrontandosi spesso sul palco con i musicisti di Vasco Rossi (Claudio Golinelli, Alberto Rocchetti, Andrea innesto, Maurizio Solieri, ecc..) supportati di tanto in tanto da Max Gelsi (bassista di Elisa) , davanti a folle anche di 10.000 persone.

A livello discografico registra nel 2008 l’ep I Sogni per Gerardina Trovato e l’anno successivo prende parte ad un ambizioso progetto discografico sul prog finlandese voluto dalla Musea Records, registrando con i Fauno di Marmo.

Attualmente suona anche con T-Side (tributo ai Toto) e svolge intensa attività di insegnamento presso strutture specializzate nella didattica moderna, nelle province di Padova e Vicenza.